Blog

News

Terminato il Memorial Crescentini - video interviste

E' appena terminato la prima edizione del memorial Federico Crescentini. Riviviamo insieme tutti i momenti migliori del torneoEcco l'intervista ai ragazzi giovanissimi della Juventus nella partita dopo la partita del girone contro il Benfica (vinta 6-3)L'intervista al 7 del Milan durante la partita contro la Dinamo Kiev (terminata 5 a 1 in favore dei rossoneri)L'intervista ai ragazzi del Cesena dopo la vittoria per 3 reti ad uno contro la Dinamo Kiev:L'intervista al portierone dell'Atalanta dopo la partita pareggiata contro la Juventus e vinta ai rigori grazie alla sua parata decisivaL'intervista ai ragazzi del Milan dopo la partita contro la Dinamo Kiev (senza peli sulla lingua) dove ci confessano di avere qualche inciucio amoroso! L'intervista ai vincitori della Juventus dopo la partita contro il MilanLe assurde abilità di Leo Bevilacqua, bomber della JuventusQuando il bomber della Juventus Leo Bevilacqua è uscito dal campo infortunato, la sua squadra stava perdendo 2-0. La Juventus ha poi vinto la partita 6-3. "Infortunati più spesso, Leo" cit. Il Cesena scopre di essere passato come miglior seconda!Amore e odio tra Milan e Cesena che, dopo la partita già disputata, scoprono di ridoversi incontrare in semifinale. Guarda tutti i risultati del torneo cliccando qui!

La Juventus vince il Memorial Crescentini!

La Juventus è il primo vincitore del memorial Federico Crescentini. In finale contro il Milan è andata subito in svantaggio subendo un gol nel primo tempo. Nel secondo tempo però non c’è stata storia, nei primi minuti segna subito il numero 9 Bonetti. Successivamente segna il numero 7 Mulazzi. Il risultato di 2-1 dura fino al 90esimo minuto!Congratulazioni ai Bianconeri che portano a casa il meritato trofeo e onore ai finalisti del Milan!La classifica:12° – Fed. Sammarinese11° – Roma10° – Dinamo Kiev9° – Benfica8° – Zenit S.P.7° – Parma6° – Bologna5° Atalanta4° – Cesena3° – Empoli2° – Milan1° – JuventusTutte le foto del torneo verranno pubblicate nei prossimi giorni nella sezione “gallery”Ci vediamo il prossimo anno!Grazie a tutti!

Juventus e Milan in finale

Sono da poco terminate le semifinali del primo Memorial Federico Crescentini. La Juventus ha affrontato l’Empoli nel campo di Montecchio. I bianconeri vanno subito in vantaggio nel primo tempo con un autogol del difensore avversario. Nella ripresa, l’Empoli pareggio dopo pochi secondi al calcio d’inizio. Da lì non c’è stata più storia, la Juventus si districa facilmente nella difesa avversaria segnando due gol e senza concedere tante occasioni ai toscani.Nel campo di Fiorentino, il Milan affronta il Cesena. Partita deja-vu, i bianconeri e i rossoneri si erano già affrontati nel girone. Un po’ più equilibrata questa occasione la partita, il Milan passa in vantaggi per primo con il numero 14 ma il Cesena risponde prontamente e pareggia. Risultato che rimane sull’1-1 fino al 90esimo. Si va dunque ai rigori. Fallosi in questa occasione i romagnoli che segnano il primo ma sbagliano i successivi 3 consegnando la vittoria ai milanesi.Finale: Juventus – Milan (Montecchio ore 12:30)3°-4° posto: Cesena – EmpoliIntanto la Roma batte la Federazione Sammarinese nel match del 11°-12° postol’Atalanta batte il Bologna nel match del 5°-6° postoil Parma batte ai rigori lo Zenit nel match del 7°-8° posto

Delineate le classifiche per domenica

Si sono concluse tutte le partite della giornata di sabato. Ad aggregarsi alle 2 finaliste già sicure (Milan e Empoli) sono Cesena e Juventus. I romagnoli hanno vinto una partita importante contro la Roma per 2 reti ad 1 e si sono classificate come la miglior seconda (girone Giallo alle spalle del Milan). I torinesi hanno battuto il Parma per due reti a zero nel girone Azzurro. Partita che è valsa la qualificazione. Amaro quinto posto per il Bologna con 5 punti che è la prima squadra a non qualificarsi alle fasi finali. Le partite di domani sono quindi:Prima semifinale: Milan - CesenaSeconda semifinale: Empoli - Juventus5°-6° posto: Zenit S.P. - Bologna7° - 8° posto: Parma - Atalanta9°- 10° posto: Dinamo Kiev - Benfica11°-12° posto: Fed. Sammarinese - RomaSegui tutti i rusltati di domani su Golee!

Milan fa doppietta, Atalanta ancora ai rigori

Ecco i risultati delle prime partite della mattina del primo memorial Federico CrescentiniGIRONE GIALLOPartita facile per i ragazzi della Dinamo Kiev a danno della Roma. Gli ucraini segnano due reti senza subirne alcuna. A bucare la porta della Roma sono il numero 16 e poi il numero 10. E' la seconda sconfitta consicutiva per i romani che quindi non potranno più competere per la vittoria finale.Partita avvincente anche tra Cesena e Milan in tarda mattinata dove i rossoneri vincono contro i romagnoli per 4 reti a 2 dopo essere stati in vantaggio per buona parte del match, il quarto gol segnato dal numero 7 Kourouma. Il Milan si porta quindi a sei punti e in testa al girone.Partite del pomeriggioOre 16:00 Dinamo Kiev - MilanOre 17:30 Roma - Cesena GIRONE ROSSOAmmontano a due le vittorie dell'Empoli che sembra essere una macchina da gol. Ben sei le reti segnate in due partite, oggi 3 ai danni dei russi dello Zenit S.P. I toscani si portano così a un passo dalla qualificiazione. Dopo un primo tempo terminato sullo 0-0, nella ripresa sono i russi a segnare il primo gol con Emilianov. Reazione istantanea dell'Empoli che segna prima con Morelli e poi chiude la partita la doppietta di Belluomini (che aveva già segnato contro il Bologna).Bologna inarrestabile contro la Federazione Sammarinese. La squadra emiliana ha segnato 5 reti senza subirne una contro i ragazzi locali che collezionano la seconda sconfitta consecutiva e compromettono la loro qualificazone alle semifinali.Partite del pomeriggio:Ore 16:00 Bologna - Zenit S.P.Ore 17:30 Federazione Sammarinese - Empoli GIRONE AZZURROLe due suadre vincenti nella giornata di ieri si sono sfidate questa mattina sul campo di Serravalle B. La partita finisce in pareggio 3-3 dopo tanti colpi di scena e una rimonta nell'ultimo minuto da parte dei Bergamaschi. Fondamentale il ruolo del portiere nei momenti dei calci di rigore dove l'Atalanta trova il secondo successo consecutivo (dopo aver battuto la uventus ieri sempre ai rigori). Il numero 12, Pasqualini Davide, portiere dell'Atalanta subentrato nel secondo tempo dopo un infortunio del suo compagno è riuscito a parare ben due rigori e dare alla propria squadra due punti fondamentali.Partita pirotecnica tra Juventus e Benfica. I portoghesi vanno subito in vantaggio nei primi minuti segnando due reti, ma i bianconeri si riscattano nei minuti successivi. E' una goleada quella dei torinesi che segnano ben quattro reti portando a due il vantaggio. Inutile il tentativo di recupero del Benfica che segna la rete del 3-4 perchè la Juventus chiude definitivamente la partita nel finale segnando altri due gol. I bianconeri sono quindi ora in vetta al girone pari ad Atalanta e Parma.Partite del pomeriggio:ore 16:00 Atalanta - Benficaore 17:30 Parma - Juventus

Atalanta ai rigori, fiamme tra Empoli e Bologna

Si conclude la giornata di Venerdì del primo Memorial Federico Crescentini. Ecco i risultati del tardo pomeriggio:GIRONE ROSSOEmpoli 3 - 2 BolognaPartita molto combattuta tra Empoli e Bologna nel Girone Rosso. Gli emiliani vanno subito a segno con la rete di Lami ma i toscani rimontano lo svantaggio siglando due reti nei successivi 20 minuti. Nel secondo tempo ci pensa Cola del Bologna a riportare il risultato sulla parità. Il 2-2 dura però poco tempo perchè sul finale, l'Empoli segna il terzo gol con il numero 9 belluomini.Partita precedente: Zenit S.P. 3 - 0 Federazione Sammarinese GIRONE AZZURROJuventus 2 - 2 AtalantaAltra partita molto combattuta nel girone Azzurro dove la Juventus affronta l'Atalanta. Partono forte per i bianconeri che trovano subito il gol del vantaggio con Mulazzi. Dopo un'avvio in sordina, i bergamaschi pareggiano e ribaltano la partita con due gol in altrettanti minuti, prima il 16 Lozza e poi il 14 Diaby. A sistemare le cose e portare la partita in parità ci pensa il dieci della Juventus Bevilacqua. La partita va dunque ai rigori dove è l'Atalanta ad avere la meglio per 6 reti a 5.Partita precedente: Parma 1 - 0 Benfica GIRONE GIALLO Roma 0 - 2 MilanSfida importante nel girone giallo dove il Milan affronta la Roma. Dopo un primo tempo che si clonclude con un nulla di fatto, nella ripresa sono i Rossoneri a passare in vantaggio grazie al gol del numero 10 N'gbesso. Il Milan chiude la partita negli ultimi minuti con il gol del numero 16 Anane.Partita precedente: Dinamo Kiev 1 - 3 Cesena

Parma a sorpresa, Federazione K.O.

E' iniziato il primo torneo internazionale Memorial Federico Crescentini. Nel primo pomeriggio sono scese in campo le squadre per le partite di apertura.GIRONE GIALLODinamo Kiev 1 - 3 CesenaTanti gol nella prima partita del Girone Giallo, molto intensa la partita tra Dinamo Kiev e Cesena. Gli ucraini passano subito in vantaggio al primo minuto grazie alla rete di Vadim Karas. Ma dal terzo minuto il Cesena riprende in mano le redini della partita e insacca tre reti prima agli avversari. La prima arriva al terzo minuto con Turicchia e a chiudere definitivamente la partita ci pensa Biondelli che segna al tredicesimo e di nuovo al 25esimo.Partita del pomeriggio: Milan - Roma GIRONE ROSSOZenit S.P. 3 - 0 Federazione SammarineseNon una facile partenza per i padroni di casa della Federazione Sammarinese al debutto nel torneo. I ragazzi subiscono tre reti contro i russi dello Zenit San Pietroburgo, tutte arrivate nel secondo tempo. I bianco azzurri dovranno ora vincere le prossime partite del girone e sperare che l'armata russa si fermi.Partita del pomeriggio: Bologna - Empoli GIRONE AZZURROParma 1 - 0 BenficaPartita molto combattuta nel girone Azzurro dove il Parma affronta il Benfica. Sin dall'inizio entrambe le squadre si creano tante occasioni da gol ma il primo tempo finisce con un nulla di fatto. E' il Parma a trovare poi, negli ultimi minuti della partita, il vantaggio che li fa vincere la partitapartita del pomeriggio: Juventus - Atalanta

Champions: ai quarti sarà Juve-Barça. Il peggior sorteggio possibile o una buona opportunità?

BBC, ovvero Barzagli-Bonucci-Chiellini, contro MSN, il temibile tridente Messi-Suarez-Neymar. Una difesa di granito contro un attacco dal potenziale stratosferico. Chi avrà la meglio?Gigi Buffon aveva detto che avrebbe preferito evitare il Leicester, di gran lunga la meno tecnicamente attrezzata tra le otto squadre qualificate ai quarti di finale di Champions. Il portierone bianconero ha spiegato i motivi della sua preferenza, legati al fatto che il Leicester è una squadra scorbutica e che per giunta gioca senza avere nulla da perdere. Ma siamo sicuri che, una volta vista la sua Juventus abbinata al Barcellona, Gigi abbia tratto un sospiro di sollievo?No, sollievo non è proprio la parola giusta. La corazzata blaugrana è temibile. Qualcuno aveva teorizzato che Messi e compagni fossero giunti al capolinea del loro ciclo. Poco tempo dopo il Barça ha zittito tutti ribaltando un 4-0, quello patito all’andata degli ottavi in casa del PSG. Un’impresa storica, mai riuscita a nessun’altro prima. No, altro che fine di un ciclo. Assieme al Bayern Monaco e al Real Madrid campione in carica il Barcellona fa parte di quel terzetto di squadre date per favorite per la vittoria finale. Ma un occhio va dato anche all’Atletico Madrid, da quattro anni a questa parte sempre presente ai quarti di finale di Champions.E la Juve? Beh, la Juve insegue quel trofeo da molto tempo. Due anni fa lo ha sfiorato, perdendo in finale proprio contro il Barcellona di Messi, Neymar e Suarez. Quest’anno è stata attivissima sul mercato, si è rinforzata con gli arrivi di Gonzalo Higuain – lo scorso anno 36 gol in Serie A – e Miralem Pjanic, può contare sulla solidità della sua difesa e sul genio di Dybala. E’ attrezzata per dare la caccia alla sua terza Champions, non c’è dubbio. Ma fra la teoria e la pratica ci sono di mezzo prove difficili come quella con il Barcellona.Ci sono due scuole di pensiero. C’è chi pensa che sia meglio arrivare in fondo per gradi, affrontando avversari via via più forti fino a quello più forte di tutti, quello che ti contenderà il trofeo nella partita più importante. E c’è chi, al contrario, ritiene che sia meglio affrontare subito i più forti, perché in caso di vittoria ti presenteresti alle partite successive molto più consapevole dei tuoi mezzi. E poi, almeno in teoria, a quel punto il grosso del lavoro sarebbe stato fatto. Voi che cosa ne pensate?Scrivetecelo nei commenti.

Pogback | Paul è tornato

Pogback | Paul è tornatoBe’ facile fare ironia sul “colpo di mercato” del Manchester United, il club inglese 4 anni fa aveva azzeccato l’affare scovando un giovane di sicuro talento, perlopiù sconosciuto alla massa calcistica. Proprio l’allora allenatore-manager Ferguson lo volle ai Reds dove, allora diciottenne, viene relegato nelle giovanili. Poche le presenze in prima squadra, che portano Paul a farsi sentire e a chiedere la sua “occasione”.La sua occasione arriverà, ma non in Inghilterra.La rottura con Ferguson e la scelta di non rinnovare il contratto con il Manchester sarà la svolta della sua carriera. La Juve lo prende a parametro zero e conscia del giocatore che è lo mette al centro del suo progetto. Ben presto Paul diventa leader della squadra ricambiando la fiducia con giocate da fenomeno portando a Torino solo vittorie e una plusvalenza mai vista.Il Manchester incassa il colpo e cerca di riprendersi il giocatore sborsando cifre assurde. L’affare è agli sgoccioli, mancano solo i puntini sulle i. Intanto dagli USA si scherza sulle visite mediche di Pogba al parco divertimenti dell’Universal Studios di Los Angeles. Ma chi ci ha guadagnato davvero in questo affare?Be’ sicuramente la Juventus, e non solo dal lato economico, (si parla di circa 110 milioni di euro) ma anche da quello sportivo, basti pensare a quello che Pogba ha dato ai bianconeri in questi anni.Il giocatore, che messo ai margini della squadra inglese si è visto ricomprato come una star hollywoodiana, e guadagnerà una cifra annuale attorno ai 13 milioni di euro. Da brividi.Il procuratore Raiola, che con il prezzo del trasferimento, grazie alle sue clausole tirerà sù circa 23 milioni di euro.Infine Mourinho che lo ha voluto fortemente ed è stato accontentato. Pogback, a 23 anni Paul è tornato all’ Old Trafford e si è preso la sua rivincita ……. e la maglia numero 6 dei Reds.

Juve inarrestabile, anche Benatia al suo cospetto

Juve inarrestabile, anche Benatia al suo cospettoJuve, non parole ma fatti.Ieri pomeriggio il club bianconero ha messo a segno un altro eccezionale colpo di mercato, ad approdare a Torino è il difensore centrale del Bayer Monaco Mehdi Benatia.Dopo gli acquisti di Pjanic e Dani Alves la Juventus incrementa ancor di più la sua forza, con l’arrivo del marocchino in prestito per 2 milioni e con l’obbligo di riscatto fissato a 18.Il tempo di firmare, passare le visite mediche e fare le dovute conoscenze di staff e compagni, e salirà direttamente sull’ aereo che lo porterà in Cina e Australia per le tournè precampionato.Centrale di esperienza e carisma, fortemente voluto da Allegri per far rifiatare Barzagli e Chiellini, 29 anni, giocatore completo, pur di tornare in serie A ha calato leggermente il suo ingaggio, dai 4 milioni percepiti a Monaco, ai 3 che prenderà alla Juve per i 4 anni successivi.Una squadra ammazza campionato da 5 stagioni consecutive, chissà se con l’apporto di questi ulteriori campioni riuscirà a colmare il gap con le migliori d’Europa e a giocarsi la finale di Champion’s. Di sicuro il gap con squadre contendenti il titolo in Italia è sempre più grande, a discapito del divertimento e della competizione.Ci si prospetta un campionato a senso unico anche quest’anno?E le contendenti? Stanno a guardare.

Categorie
TAGS
iscrizione recupero fasedirecupero riposo autostima mentalitàvincente fairplay consiglialimentari allenamento infortuni riabilitazione caviglia calcioestero tikitaka calciospagnolo scuola professori sponsorizzazioni pubblicità ASD SSD carlosbacca youthleague championsleague golee giovanissimi sammaurese accademiariminicalciovb colonnellarimini juniorcoriano rimini novafeltriacalcio polisportivastella professionisti nazionali u15 seriea serieb legapro provinciali visnovafeltria Rimini1912 JuniorCoriano calciogiovanile Marche juniores allievi Macerata AscoliPiceno Fermo under17 risultati 4 giornata under16 berretti under15 nazionale U19 germania bundesliga emiliaromagna forlicesena ravenna marche pesarourbino giovanili interprovinciali Toscana regionali toscana primavera 5^giornata 4^giornata santarcangelo calcio gol regionale sperimentale serieA serieB 6^giornata 7^giornata calciodilettante gironeB beretti campionato juventus torino serieaeb U18 regnounito premierleague spagna real realmadrid futbol uefa napoli celtavigo premier dilettanti calciogiovanileprovinciali atalanta capone liga juveniles villareal blancos ragazzi pallone highlights partita fenomeni incredibile youth league calcioinglese tutorial calciatori scouting player porto uyl campionatoregionale sfide meglio peggio allievinazionali ManchesterCity Chelsea campionatoinglese bomber intervista esordienti icarotv Rimini #golee#giovanissimi#calcio#femminile #golee#esordienti#rivazzurra #golee#calciofemminile#ragazze Wolfsburg HertaBerlino Regionali #golee#giovanissimi#calcio #golee#esordienti#ragazzi sassuolo parma rimini1912 accademiariminicalcioVB #golee#giovanissimi#mezzano #golee#giovanissimi#mezzanoportoreno #golee#primavera#campionato#juventus#torino derby pulcini poggioberni Bundesliga Premierleague azzurra cesena juniorcalciotv social corner Poerio Parma atleticoviserba faseprimaverile Castelvetro viareggio bari ProgettoIntesaAllCamp CampionatoRegionaleEmiliaRomagna fiorentina castellarano cup club brugge Formigine Paradigna viareggiocup juniorgambettola memorial crescentini Juventus torneo memorialbellavista Golee Pesaro Torneo mezzano Islanda Inghilterra Europei progresso calciofemminile italia
Carica altre news

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

L'email non è corretta

Top